Filippo savarese tira in ballo Bibbiano persino per le sue invettive contro la Disney



In Costa Smeralda un eterosessuale teneva segregato in casa il figlio. E dato che il signor Filippo Savarese ama sbraitare ai quattro venti che anche lui si reputa un eterosessuale, c'è da sperare che i servizi sociali verifichino che non facci altrettanto con i suoi figli. Questo, perlomeno, è quanto dovremmo sostenere se volessimo abbassarci all'ignobile livello propagandistico del presidente italiano dell'organizzazione integralista CitizienGo.
Dopo aver studiato insieme alla ciellina Frullone una strategia che potesse mettere a frutto il caso di Bibbiano per orchestre una feroce campagna d'odio contro un intero gruppo sciale e le loro famiglie, è abusando di quelle vittime per i suoi scopi che il fondamentalista li tira in ballo per una delle sue solite invettive contro la Disney e contro chi promuove la tolleranza:


Conoscendo la strategia comunicativa del fondamentalismo organizzato, è facile immaginare che useranno quelle vittime per anni al fine di cercare di creare nuove vittime attraverso l'abuso di bambini che loro amano tirare in mezzo alle loro schifezze solo perché fanno presa tra i bigotti.
Commenti