Li ha usati per far giocare il figlio e per prendere la fidanzatina dal parrucchiere.. è la Polizia di stato o sono i camerieri di Salvini?



Lo scorso aprile inviò due volanti della polizia a prendere la sua fidanzatina dal parrucchiere, ora ha preteso che un agente facesse giocare suo figlio con una moto d'acqua della polizia di stato. Ha usato la Digos per impedire contestazioni durante i suoi comizi, ha pretesto che i vigili del fuoco rimuovessero gli striscioni a lui sgraditi ed ha indossato l'uniforme di svariati corpi dello stato durante i suoi comizi di partito quasi volesse .veicolare il messaggio che lui ne rivendica la proprietà.
Pare dunque che il Matteo Salvini stia usando la polizia come se si trattasse di una milizia privata o veri e propri camerieri che vengono pagati dagli italiani per servirlo e riverirlo (con tanto di servizi baby sitting sulle spiagge di Milano Marittima). Il tutto spera di cavarsela dicendo di aver commesso «un errore da papà» e mentre ricorre al suo proverbiale bullismo contro gli italiani nello sfottere i cittadini che lo hanno criticato.

Peccato che Matteo Salvini sia lo stesso che ha cercato consensi attraverso una cinica polemica contro la scorta di Saviano, sostenendo che gli italiani venissero costretti a pagare servizi «a personaggi che non corrono alcun rischio» e che lui avrebbe rimosso quelle protezioni contro i nemici della camorra «per restituire poliziotti e carabinieri al loro lavoro, e a non fare gli autisti o i camerieri di nessuno»:

3 commenti