Mario Adinolfi allo sciacallaggio di Bibbiano: «Le lesbiche sono stronze. Famiglie arcobaleno un cazzo»



Come uno sciacallo che spera di conquistarsi i suoi 30 secondi di visibilità, anche il fondamentalista Mario Adinolfi ha pensato di poter strumentalizzare i fatti di Bibbiano attraverso generalizzazioni che lo portassero a ostentare il suo odio contro le famiglie arcobaleno.
Con una violenza contro-natura, è dalla sua paginetta di promozione all'odio che scrive:

L'ideologia che si fa orrore. E nonostante l'orrore, il giomalismo sciatto e intimidito che usa ancora l'espressione "due mamme". Erano due affidatarie lesbiche e stronze che, in spregio ad ogni norma vigente, sono state agevolate nella loro impresa criminale ai danni di una bimba e del suo papà da una funzionaria dei servizi sociali lesbica, stronza e finalmente arrestata. Dai verbali di intercettazione emerge che mentre quest'accolita di lesbiche stronze provava a costringere la piccola Giulia a inventare accuse contro il padre, lei rispondeva con questa frase testuale: "Ogni tanto mi capita di piangere perché mi manca l'abbraccio di mio papa". Famiglie arcobaleno un cazzo, i bambini lasciateli stare e se ho leso gli "standard della comunità" chiudetemi il profilo e amen.

Se l'"amen" finale sottolinea l'abuso deviato che Adinolfi è solito abusare propagandisticamente della religione (nonostante dimentichi che quel Catechismo che lui usa contro gli altri è lo stesso che definisce «inaccettabile» quella sua famiglia con firmata da più donne che si sono succedute nel suo letto), il ricorso alle parolacce è l'atteggiamento tipico di un bulletto che che solo defecare il suo odio. E se dovremmo accettare la sua tesi per cui il caso di una singola famiglia debba essere imputato a migliaia di altre, allora dovremmo presupporre che il suo collaborare con preti pedofili dovrebbe legittimarci a sostenere che Adinolfi stupri regolarmente le sue figlie... oppure il suo ragionamento vale solo per chi è vittima del suo odio depravato?
E vogliamo parlare della malafede di chi tenta di sostenere che la famiglia "tradizionale" sia garanzia di benessere per i figli anche se la cronaca riporta continuamente notizie di eterosessuali che hanno commesso reati contro i figli (peraltro in numero molto maggiore dato che è raro che ad una famiglia gay nasca un figlio indesiderato).
Resta il fatto che lui e quei suoi vergognosi slogan che mirano a usare i bambini hanno rotto: il pervertito tenga giù le sue sudice mani dalle famiglie arcobaleno!
1 commento