Pasqualato santifica Salvini, il vero cristiano ch difende l'Europa Cristiana dagli infedeli



Il fondamentalista Nicola Pasqualato (tra i leader della lobby di Gianfranco Amato) non nasconde il suo apprezzamento per le politiche leghista, con tanto di pubblici elogi er quel suo Matteo Salvini che invoca la Madonna e che nomina i santi come mezzo di promozione dell'odio religioso.
Sostenendo che il leghista condurrà «una crociata» contro gli infedeli per imporre curiose rivisitazioni del «cristianesimo» agli italiani che non vedono cristianità in chi criminalizza il salvataggio di vite umane, Pasqualato scrive:

Anche se Salvini non è Marco d'Aviano, la sua invocazione non ha un valore spirituale inferiore a quella fatta quando i turchi assediavano Vienna. E magari, attraverso l'invocazione ai patroni d'Europa, davanti ai rappresentanti dei popoli europei, si ottiene la consacrazione dell'Europa al Cuore di Maria. Assomiglia molto ad una vera Crociata.
Mancava solo un vero prete, o vescovo. Ma quelli sono impegnati ad attaccare fili elettrici. Non credo che Salvini avrebbe rifiutato la presenza di un personaggio spirituale autorevole. Ma dovevano proporsi loro, temo che la vera Chiesa consacrata si sia estinta.

Pasqualato non nasconde il suo disprezzo per un elemosiniere del Papa che pensa ai poveri al posto di sponsorizzare l'odio verso di loro, arrivando a proporre Salvini come il leader di quella sua nuova "chiesa" che sostiene sarebbe "consacrata" a Dio nella misura in cui usa il nome di Dio per giustificare l'odio e per creare paure irrazionali contro il prossimo.
1 commento