Rispunta Francesca Chaouqui (e sta con Salvini contro la Rackete)



Ricordate quella Francesca Immacolata Chaouqui che trafugò documenti riservati a Papa Bergoglio e che ricattò Silvio Berlusconi mentre militava tra le lobby omofobe? Ancora a piede libero, la donna è tornata a promuovere odio al fine di compiacere la propaganda di Matteo Salvini contro chi salva vite umane.
Inveendo contro chi protesterà per il sessismo con cui Libero si è interessato al reggiseno di Carola Rackete, la donna scrive:


Peccato che la Rackete abbia reagito ai divieti di Salvini per salvare vite umane, lei usava il pass della zia morta per non pagare la ztl...
4 commenti