Silvan De Mari sciacalla Bibbiano: «Con la legge contro l'omofobia, verranno a casa vostra gli assistenti sociali a portarvi via i figli»



Ancora una volta la fondamentalista Silvana De mari ha confezionato un vergognoso video di disinformazione ideologico finalizzato ad aizzare i suoi proseliti contro la legge regionale emiliana per il contrasto ai crimini d'odio.

Il 24 luglio, l'assemblea legislativa dell'Emilia Romagna si pronuncerà sul disegno di legge contro l'omotransnegatività e le violenze determinate dall'orientamento sessuale o dall'idenità di genere. Che accidenti vuol dire? Vuol dire che se qualcuno aggredisce una persona che si dichiara omosessuale o lesbica sarà punito? No, una persona che fa cose del genere è già punito. E allora che accidenti vuol dire? Vuol dire che se qualcuno si permetterà di dire che la cosiddetta omosessualità né genetica né irreversibile e che si sta molto meglio quando la si è risolta, sarà punito.

In realtà la signora pare ignorare che in Italia esiste una legge Reale Mancino che già stabilisce aggravanti per i crimini d'odio dettati da religione o etnia, anche se pare che in quel caso non provi a sostenere che si tratti di una legge sia ingiusta dato che lei sostiene che i reati siano già puniti. Quello che la donna non racconta è che quella legge si basa sulla necessità di garantire protezioni a quei gruppi che rischiano violenze per il solo fatto di esistere: la signora De Mari non rischia certo di essere aggredita perché eterosessuale, mentre un gay potrebbe essere picchiato da persone che neppure conosce per il solo fatto di camminare per strada. È questo il principio per cui è necessario garantire aggravanti a chi commette crimini d'odio, esattamente come avviene in quasi tutto il mondo.
E riguardo al suo lamentare che non potrà cercare di convincere dei genitori a torturare i propri figli con screditate teorie pseudoscientiche, si potrebbe anche auspicare tale atteggiamento dato l'alto numero di adolescenti che quelle torture hanno spinto al sudicio. La medicina è una scienza, non un'opinione che lei può inventarsi di sana pianta sulla base dell'odio che nutre verso interi gruppi sociali.
Vuole dire che l'omosessualità non è genetica e che l'Oms è un branco di ignoranti: proti loro delle prove e si confronti con i suoi pari, non vada ai comizi delle sette omofobiche a legittimare l'odio di persone che si nutrono di disprezzo verso la vita, l'amore e le famiglie altrui!

E dato che la signora De Mari ama usare la religione e l'ignoranza come legittimazione alla violenza, è facendo molta attenzione ad susare il maschile pr insultare le persone trans che la fondamentalista:

Vuol dire che se qualcuno di voi leggerà l'enciclica di san Paolo dove si dice che i sodomiti non entreranno nel regno dei cieli, o starà in una chiesa ad ascoltarlo o sarà tacciato di omofobia. Vuol dire che il giorno in cui mi trovassi come vicino di letto in ospedale il signor Vlamidmir Guadagno, fornito di pene e di testicoli, e proverà a protestare, sarà tranfobia. Il giorno in cui protesterete perché le fiabe all'asilo di vostro figlio figlio sono lette da un trans, sarà transfobia. 

Si passa così al terrorismo attraverso uno sciacallaggio dei fatti di Bibbiano:

Cosa vuol dire? Vuol dire multe. Vuol dure il rischio di perdere il lavoro. Ma soprattutto verranno a casa vostra gli assistenti sociali a portarvi via i figli. Non possono essere cresciuti da famiglie omofobe. Facciamo infinita attenzione perché la libertà di parola è sacra. Per imbavagliarla, devono ricorrere al vittimismo. Non c'è alcuna emergenza omofobia in questa nazione. Se ci fosse, non si farebbero i Pride durante i quali la nostra religione viene presa a calci nei denti. 

Sarà, ma l'odio non è "libertà di parola" e un bambino gay che dovesse crescere in una famiglia omofoba è un bambino che subirebbe atroci violenze. E checché ne dica la sinora De mari, sappiamo che non succede nulla neppure quando dei genitori omofobi sbattono fuori di casa i loro figli o quando li espongono ad indicibili torture psicologiche.E la signora ha anche un po' rotto le scatole cone le sue calunnie e le sue patetiche accuse di blafemia...

Immancabile è poi il solito incitamento all'odio religioso:

I veri perseguitati hanno un profilo basso, come i cristiani che vengono macellati nelle terre dell'islam e del comunismo. Queste leggi servono solo ad imbavagliarci. Queste leggi servono solo perché l'assistente sociale di turno venga a casa vostra e possa portarvi via i figli.

E davanti allo squallore di una fondamentalista che fa squallido terrorismo c'è solo da provare pena per quai disgraziati che magari credono pure alle sue parole.

Clicca qui per guardare il video.
1 commento