Autista omofobo si rifiuta di guidare il bus con i colori rainbow: «Promuove l’omosessualità»



«Ha detto che dovevamo aspettare perché lui non voleva guidare quell’autobus perché promuoveva l’omosessualità». Così una passeggera racconta l'assurda messinscena messa in piedi da un autista della Konectbus, il quale non voleva guidare un veicolo caratterizzato dai colori della bandiera rainbow.
Mentre il cinquantenne chiedeva ai colleghi di poter scambiare l'autobus, i passeggeri hanno dovuto rivolgersi alla biglietteria per porre fine a quella patetica carnevalata.
Ora l'azienda assicura di aver avviato una inchiesta interna e di aver sanzionato l'autista omofobo, colpevole di aver interrotto un servizio pubblico senza neppure curarsi di come l'ostentazione del suo odio avrebbe potuto offendere eventuali passeggeri lgbt.
1 commento