Barcone si ribalta nel Mediterraneo, i leghisti festeggiano e chiedano che siano uccisi



Pare ormai fuori controllo l'odio sdoganato dal leghismo e da quel nullafacente che dal 1994 si fa mantenere con soldi pubblici grazie alle sue invettive contro interi gruppi sociali. Osservare che alcuni leghisti possano festeggiare o invocare strumenti di morte davanti alla notizia di un barcone che si è rovesciato nel Mediterraneo è un qualcosa a cui pare impossibile potersi abituare. Eppure sui social troviamo chi scrive:


6 commenti