Ecco il decreto del che sospende il disumano e illegale ddl Salvini



«Vizio di eccesso di potere», «travisamento dei fatti», «violazione delle norme di diritto internazionale» e «periculum in mora». Sono questi gli elementi ravvisati dal TAR del Lazio contro gli ordini impartiti da Salvini a danno della Open Arms.
A voler leggere le carte, emerge il profilo di un ministro che viola la legge e che racconta cose a caso a seconda della sua convenienza personale:






Anche il Tribunale dei minori aveva sottolineato l'illegalità di un provvedimento che mirava a sacrificare dei minori sull'altare degli interessi personali del ministro.
Nel mentre, il leghista Salvini torna a raccontare che si possa governare un Paese con dei messaggi propagandistici pubblicati su Facebook e, Inserendo una fotografia della polizia quasi a voler sostenere sia cosa sua, scrive:


In altre parole, al ministro non piace che la magistratura possa far rispettare la legge contro i suoi interessi. E non va meglio con la sedicente "cristiana" Giorgia Meloni, pronta a chiedere politiche che impongano morte in nome del volere di un Parlamento trainato da un partito che comanda con solo il 17% dei voti:


Inutile a dirsi, il blocco navale servirebbe solo a far morire i naufraghi in nome delle teirie suprematiste delle destre.
1 commento