I lettori de Il Giornale: «L'omosessualità umana è una nevrosi dissociativa post-traumatica»



"Ora ci sono i pinguini gay che adottano le uova". È questo il titolo derisorio con cui Il Giornale ha dato notizia dei due pinguini gay che hanno adottato un uovo abbandonato dalla madre biologica presso lo zoo di Berlino. E davanti ad un quotidiano che deride la natura, tra i commenti troviamo il solito sfoggio di omofobia da parte dei loro lettori. Scrivono:

  • Come si fa a dire che i pinguini sono gay? L'attaccamento tra animali dello stesso sesso fa parte dei rituali di branco. Solita fake-news per tentare di veicolare un messaggio di normalità della omosessualità. L'omosessualità non esiste nel mondo animale (e forse anche nell'umano), esiste invece il "comportamento" omosessuale, che si palesa quando l'animale vive condizioni critiche di stress. Quello che si vede "veramente" è dovuto alla BISESSUALITA' CONNATURATA in tutte gli specie sessuate (umana compresa). Infatti PRIMA e soprattutto DOPO il "comportamento omosessuale", gli animali tornano (umani compresi) al comportamento NORMALMENTE ETEROSESSUALE. Dire che gli animali POSSONO essere omosessuali é una stupidità distorcente. Comportamento SI, ma omosessualità NO! Resta il fatto che in mancanza di conferme scientifiche VERE, l'omosessualità umana è una nevrosi dissociativa post-traumatica. (Già immagino i commenti feroci e isterici).
  • ma detta tra noi,a chi puo' fregar de meno se due pinguini sono gay??è un'altra Gretinata??

Insomma, tra insulti preventivi e offese gratuote, ci troviamo davanti ad omofobi che scelgono una "scienza" fai da te finalizzata allo sdoganamento dell'odio.
2 commenti