La campagna è gay-friendly. Deputato ungherese invoca il boicottaggio della Coca-Cola, ma è un flop



Sono bastate due immagini che ritraevano altrettante storie d'amore per far schiumare di rabbia un esponente del partito di Orbán, in Ungheria.
Il deputato Istva’n Boldog ha infatti lanciato una campagna di boicottaggio contro la Coca-Cola, sostenendo sia "rea" di aver osato inserire l'immagine di due uomini e di due donne nella sua nuova campagna pubblicitaria, affiancandole con il motto “Zero sugar, Zero Prejudice” (zero zucchero, zero pregiudizi). A quanto si evidnce dalle sue steriche reazioni, pare anche che il populista non si sia reso conto che la campagna è stata realizzato in occasione del Zsiget 2019, un popolare festival musicale europee che si svolge a Budapest sotto lo slogan “Love Revolution”.
L’appello è stato ripreso anche da alcuni portali di estrema destra, ma pare che il boicottaggio si sia rivelato un flop a fonte di una popolazione che per due terzi ritiene che ognuno dovrebbe essere libero di poter amare chi vuole.

Clicca qui per guardare l'immagine della campagna pubblicitaria.
2 commenti