Le stragi in Texas ed Ohio? Per la deputata repubblicana è tutta colpa dei gay



Le stragi sarebbero causate dalla mancata discriminazione dei gay e non certo da quel libero mercato delle armi che lei difende strenuamente. È questa la surreale teoria illustrata su Facebook dalla deputata Candice Keller, candidata per il Senato dell’Ohio nella Contea di Butler.
In riferimento alle stragi di El Paso e di Dayton, la repubblicana teorizza che le persone omosessuali, i transgender e le drag queen sarebbero responsabili di una fantomatica «distruzione della famiglia tradizionale» e che la loro mancata discriminazione spingerebbe persone eterosessuali a compiere delle carneficine. Buffo, dato che l'attentatore di El Paso è un suprematista che ha espressamente dichiarato di voler colpire gli ispanici immigrati in Texas e non ha fatto alcun riferimento a persone legate alla comunità lgbt...
Nel 2017, la Keller su dichiarò sostenitrice del «potere bianco» e nel 2018 paragono il servizio sanitario offerto da Planned Parenthood al regime nazista.

2 commenti