Salvini e la patetica foto-propaganda



Matteo Salvini continua a confezionare immaginette propagandistiche che rasentano il patetico: le fotografie sulla scrivania sono rivolte a favore di camera, la tazzina è senza caffè e c'è pure il telecomando di Sky (tanto pagano gli italiani). Ma dato che il leghista pare avere un debole per l'uso propagandistico dei simboli sacri, ecco che ci sono le immaginette sacre di Don Bosco e della Madonna. A tutto ciò si aggiunge un estremo ordine e una simmetria degli oggetti appoggiati sul tavolo tipico di chi non le usa mai e che le ha sistemate così per il pubblico...
L'unica nota positiva è che da quando Salvini teme per la sua poltrona, la sua presenza al Viminale ha superato quelle registrare negli ultimi 14 mesi, tutti incentrati su sagre e comizi preferiti ai compiti istituzionali. E pare non esserci più traccia del suo tour estivo. Quando avrebbe dovuto stare al ministero a lavorare lui preferiva girare le spiagge, ora che potrebbe andare in vacanza sebra si sia barricato al ministero...
3 commenti