Secondo la Lega, la legge sarebbe un'ingiusta imposizione ai desideri del loro Salvini



Pensavate esistesse l'Italia? No, secondo la Lega, esiste solo Salvini e i suoi interessi personali. Non contento di aver cercato una disastrosa crisi di governo pur di non mettere il suo faccione davanti alle conseguenze delle sue promesse elettorali, ora si pone come l'anti-stato che sarebbe minacciato dalle leggi della Repubblica.
In quella sua retorica per cui gli altri sono cattivi e bisogna incessantemente abbaiare contro di loro, sui social afferma:


In realtà nessuno ha imposto nulla, si è solo rispettata quella legge che Salvini ama ignorare, tra un sequestro di persona e un imbarazzante silenzio sulle trattative con Mosca per la vendita dell'Italia in cambio di fondi neri. I giudici applicano le leggi, non i messaggi social di un tizio in campagna elettorale che se ne frega della Costituzione e dei trattati internazionali...
2 commenti