La proposta leghista: «Donne in vetrina per rilanciare il turismo»



Mettere delle donne in vetrina per rilanciare il turismo in Toscana. È questa la proposta avanzata dal consigliere regionale leghista Roberto Salvini durante una seduta della commissione sviluppo economico. Lo denuncia la vice capogruppo del Pd, Monia Monni, la quale ha postato il video del surreale intervento sulla sua pagina Facebook.
Ovviamente la proposta leghista propone si basa sul sostenere che le donne debbano essere proposte come oggetti adibiti al piacere sessuale del maschio padano e che tale regola non dovrebbe valere per uomini proposte alle donne: in fondo alcuni relatori del Congresso di Verona (patrocinato dalla Lega) sono stati molto chiari nel loro sostenere che donna sarebbe un oggetto funzionale al piacere del maschio e che la sua funzione si esaurirebbe nella produzione i bambini e nella loro cura (sia mai che un maschio padano debba cambiare un pannolino sporco!).
Quindi non solo c'è una concezione che mira a cercare fatturato dalla mercificazione del corpo, ma pare esserci anche un forte sessino nel ritenere che solo le donne dovrebbero essere adibite a quel ruolo.
2 commenti