Nove insegnanti abbandonano la scuola omofoba in cui si insegna che l’omosessualità sarebbe «innaturale»



Nove insegnanti hanno deciso di abbandonare il loro impiego presso la King’s Schools di Shoreline, Washington, in seguito ad una circolare in cui si chiedeva loro di indottrinare all'odio omofobico gli studenti. In quella abitudine integralista che mira a "giustificare" le discriminazioni in nome di Dio, il preside ha scritto loro:

La King sostiene lo standard biblico di moralità secondo cui l’espressione sessuale è confinata nel matrimonio di un uomo e una donna. Puoi continuare a lavorare alla King se sei cristiano, se confermi la comprensione e l’allineamento alla nostra visione dottrinale e conduci volontariamente la tua vita personale e il ruolo professionale nell’educare i nostri studenti in un modo che non è in disaccordo con le credenze teologiche di King.

A spiegarci le finalità omofobe della richiesta è l'adozione di un libro di testo di religione in cui si afferma che l’omosessualità sarebbe «innaturale» e un «risultato del fallimento nell’adorare Dio».
Pare inutile osservare che una scuola dovrebbe istruire i ragazzi e che il ricorso a palesi menzogne finalizzate alla promozione di ideologie integraliste è una negazione
1 commento