Omotransfobia, presentato in Senato il ddl Maiorino. Cascioli: «Vogliono far passare l'omosessualità come se fosse normale»



«È senza dubbio un'ottima notizia il deposito del ddl contro l'omotransfobia presentato dalla senatrice Maiorino (M5S) e firmato da numerosi senatori e senatrici del suo gruppo». È quanto dichiara Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay. «"L'auspicio è che questa proposta, assieme alle altre analoghe, venga presto calendarizzata nell'apposita commissione e che rapidamente si giunga all'approvazione. Con un'avvertenza: già nel passato abbiamo visto tentativi di approvare norme contro l'omotransfobia naufragare rovinosamente nel mare dei compromessi al ribasso, che le avevano rese irricevibile se non perfino dannose. Impariamo allora dal passato: questa maggioranza ha sicuramente i numeri per approvare una buona legge contro l'omotransfobia, senza strizzare l'occhio ai conservatori del Parlamento, che questa legge non l'hanno mai voluta e che cercano di sabotare ogni iniziativa in materia. Alla larga, quindi, emendamenti dell'ultim'ora volti a compiacere quella parte, rendendo vuote e inapplicabili le norme».

Davanti all'annuncio, la lobby di Riccardoi Cascioli ha già avviato la sua macchina del fango. Dalle pagine della sua Nuova Bussola Quotidiano, l'esponente ciellino inizia a sbraitare che «Occorrerebbe ricordare all’on. Maiorino che le persone omosessuali e transessuali sono già tutelate, come le altre, dal codice penale e dalle altre leggi dello Stato contro minacce, soprusi, ricatti, lesioni personali, violenze di ogni genere. Accostare l’orientamento sessuale e la volontà di “cambiare sesso” alla razza (che in realtà è una sola: quella umana), all’etnia, alla nazione, alla religione, significa voler ritenere l’omosessualità e la transessualità aspetti naturali dell’uomo. Questo è il vero intento».
Pare inutile osservare che Cadscioli l'omosessualità e la transessualità SONO aspetti naturali dell'uomo e il fatto che lui faccia sosldi vendendo odio e menzogne non rende meno vero quello che è un dato di fatto. E se lui pensa di poter promuovere disinformazione e odio contro un intero gruppo sociale, la sua isterica reazione comprova quanto una norma simile sia necessaria.
Commenti