Pillon rosica



Il senatore leghista Simone Pillon pare rosicare all'idea di un governo che non offrirà patrocini pubblici ai suoi amichetti omofobi o che non sponsorizzerà le blasfeme preghiere anti-gay organizzate da Forza Nuova. Ricorrendo ai suoi soliti insulti gratuiti, è dalla sua pagina Facebook ce scrive:


Tradotto, l'unico scopo della vita di Pillon è quello di impedire l'amore e spacciare l'odio per una presunta "libertà di opinione". Il tutto usando la religione come mezzo di propaganda politica. E forse dovrebbe spiegarci in che modo sostenga il voto di una persona possa aver ingluenzato l'intero scoutismo dato che l'Agesci non è la Lega e non vige la regola per cui si fa ciò che il "capitano" ordina mentre beve mojito al Papete.
1 commento