Roma, svastiche contro l'estivo del Muccassassina



Il 21 settembre scorso, gli striscioni esterni al Village sono stati ritrovati imbrattati con svastiche e croci celtiche. Lo comunica il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli che, dalla propria pagina Facebook, spiega: «Questa sera all’entrata del Village Roma, dove si tiene la chiusura della stagione estiva di Muccassassina, abbiamo trovato la recinzione imbrattata da questi simboli nazi-fascisti. Da 30 anni Muccassassina rappresenta uno spazio di cultura e socialità per la comunità lgbt+ italiana. Le minacce e gli attacchi che puntualmente gruppi neo fascisti ci rivolgono non ci hanno mai intimidito né cominceranno a farlo adesso. Muccassassina non si ferma. Continueremo a ballare, a divertirci e a sostenere la comunità lgbt+ come facciamo dal 1990. Buona Muccassassina a tutt*!».
1 commento