Salvini inveisce contro il governo (ma è ancora lui il ministro)



Nella propaganda di Matteo Salvini, la colpa è sempre degli altri. Dice sia colpa di Francia e Germania se lui ha fatto cadere il governo per tentare di ottenerne profitto personale ed ora dice sia colpa del Pd se il Viminale che lo vede ancorato alla scrivania ha rispettato la legge italiana.
E dato che si chiede se qualcuno pensa che gli italiani siano scemi, ci sarebbe da domandarsi quale sua la sua opinione in merito dato che lo troviamo intento a far finta di non essere ancora lui il ministro nell'inveire:


Pare riconfermarsi anche l'altra evidenza: ossia di come la Lega si basi unicamente sul cavalcare l'odio verso gli stranieri al pari di come Bossi cercava profitti personali inveendo contro i meridionali. Evidentemente è più facile stare al Papete ad inveire contro il prossimo piuttosto che lavorare seriamente per il bene comune...
Commenti