"Bibbiano... perché nessuno parla del sistema Bibbiano?". Ora la stampa di destra tace sulla sentenza che li sbugiarda



Ve li ricordate quei politici ma soprattutto giornalisti che per mesi, in particolar modo dinnanzi al russiagate in salsa leghista con Savoini e Salvini, con benaltrismo si battevano i pugni sul petto gridando «Bibbiano... Bibbiano... Bibbiano, perché non si parla di Bibbiano, pensate ai poveri bambini coinvolti nel sistema gigantropico che coinvolge migliaia di bambini....» e di come, anche se non c'era nulla di nuovo relativo al caso, montavano approfondimenti su approfondimenti.
Interessante come ieri, in data 9 ottobre, sia stata emessa una sentenza che, sebbene non abbia scagionando gli affidi relativi all'inchiesta "angeli e demoni", sia un'elemento di novità sul "sistema Bibbiano" che smonta l'incredibile vastità del fenomeno tanto descritta nei mesi scorsi e la tanto denunciata connivenza dei giudici con i servizi sociali.
Ebbene né "La Verità", "Libero", "Il Tempo" e "Il Giornale" ha messo la notizia in prima pagina (ma non vi interessava tantissimo "parlarne" a oltranza) e se si cerca su Google solo "Il Giornale" ha fatto un'articoletto sulla vicenda ma per il resto il mutismo più assoluto. Vorrei vedere almeno la metà dei commenti in salsa "parlateci di Bibbiano" che ho visto in questi mesi sotto i più svariati articoli che non c'entrano nulla con la vicenda sotto le pagine pagine di questi giornali paladini di Bibbiano, anche perché, per questa volta, visto che c'era un reale elemento di novità sulla vicenda sarebbe stato sensato parlarne.

Marco S.
Commenti