Coming out day, la ministra Bonetti: «Dobbiamo garantire accoglienza e pieni diritti civili a tutti e a ciascuno»



Finita l'etra del ministro padano che si strusciava sulle cubiste del Papeete quasi ritenesse che ostentare i suoi pruriti sessuale portasse consensi elettorali, il Governo è tornato a ricordarsi che i gay esistono e che in Italia subiscono ancora troppe discriminazioni.
In occasione del Coming Out Day, la ministra alle pari opportunità Elena Bonetti ha voluto ricordare quanti ancor oggi rischiano il carcere, l'uccisione o la tortura per il proprio orientamento sessuale, impegnandosi a lavorare per garantire a tutti la libertà di poter essere sé stessi:

4 commenti