Firenze, lo aggrediscono e gli spaccano il setto nasale perché gay



Da Firenze giunge l'ennesima cronaca di un'aggressione omofoba compiuta in pieno giorno.
Uno studente di 26 anni stava tranquillamente camminando in via degli Alfani quando è stato avvicinato da tre persone che gli hanno chiesto se fosse gay. Lui ha risposto di sì e tanto è bastato a far scattare gli insulti ("fr**io di merd*") e le botte. Lo studente è stato tenuto fermo da uno degli aggressori mentre gli altri componenti del branco lo hanno preso per il collo, gli hanno sferrato pugni, lo hanno spinto a terra e lo hanno massacrato di calci. Poi sono scappati, lasciando lo studente a terra.
È stato il 26enne a dover chiamare aiuto e, portato al pronto soccorso, gli è stata diagnosticata una frattura del setto nasale.
Commenti