Ha messo in ginocchio il suo paesello contraendo milioni di debiti, Salvini la vuole alla guida dell'Umbria



Donatella Tesei è stata per dieci anni la sindaca di Montefalco, un un paesello umbro di sole 6mila anime. Durante il suo mandato, la leghista è riuscito nella difficilissima impresa di contrarre debiti stratosferici: 1,6 milioni secondo i documenti ufficiali, 4 milioni secondo l'opposizione. Eppure le immagini pubblicate dai suoi ex suoi cittadini che mostrano strade rattoppate alla bene meglio e un ridente paesino ridotto in ginocchio non paiono far pensare che quei soldi fossero un investimento per il futuro della sua gente.
Eppure la leghista Donatella Tesei è la candidata a cui Matteo Salvini vuole sia affidata l'intera Umbria. Lui la definisce “la persona giusta al posto giusto” nell'incuranza di come i suoi ex-concittadini non paiano pensarla allo stesso modo, soprattutto ora che non hanno più soldi neppure per piangere. Considerato che l'Umbria ha una popolazione di 889.000 persone, se il rapporto resterà invariato potremo temere un buco di almeno 192 milioni di euro (ossia l'equivalente al jackpot più alto mai realizzato al Superenalotto).
2 commenti