Ikea lancia la campagna #ComingOutOfTheCloset



"Coming out of the closet" (letteralmente "uscire dall’armadio") è l’espressione da cui deriva il termine "coming out", una metafora che racconta la decisione delle persone lgbt di esprimere apertamente sé stessi dopo essersi dovuti nascondere per paura della società.
In occasione del Coming Out Day, IKEA ha deciso di interpretare letteralmente quel modo di dire e ha racchiuso all’interno dei suoi armadi le storie e i pensieri di chi si trova ad affrontare la decisione di fare o meno coming out. Le installazioni saranno presenti da venerdì 11 a domenica 13 ottobre negli store di Milano, Roma e Afragola.
«In IKEA riconosciamo i valori di equality come parte integrante della nostra visione strategica: crediamo che tutti abbiano il diritto di sentirsi se stessi e di esprimere la propria identità, ma siamo anche consapevoli che spesso questo porti a paure, dubbi e tante domande su se stessi e su chi ci circonda», dichiara Filippo Caruso, P&C Manager di IKEA Italia.
Il messaggio dell’iniziativa è affidato inoltre ad un video che sarà condiviso su tutti i canali social IKEA per stimolare empatia, comprensione e consapevolezza, e per promuovere una realtà più inclusiva: «Ci sono emozioni che è difficile tenere dentro. E ancora più difficile tirare fuori. Renderlo più semplice dipende da ognuno di noi».
Poiché fare coming out è un percorso complicato che talvolta può anche avere implicazioni drammatiche. Come nel caso di coloro che per aver compiuto questa scelta coraggiosa sono stati costretti ad abbandonare quella che chiamavano casa. Per sostenerli nel tentativo di ritrovare un sentimento di casa, insieme all’associazione Quore, IKEA ha contribuito alla realizzazione di un progetto di Co-Housing sociale a Torino.

Immagini: [1] [2] [3] [4] - Video: [1]
Commenti