Il pastore evangelico insulta la proposta di matrimonio di Giulia Latorre


Il pastore evangelico Luigi Carollo sarà anche un feroce omofobo che parrebbe preferire Vannacci a Gesù, ma ciò non pare un motivo sufficiente a giustificare gli insulti che continua a rivolgere a qualunque coppia non eterosessuale si prometta eterno amore.
Oggi ha deciso di insultare un agente di polizia, sostenendo che sarebbe per imprecisati "patrioti" che Giulia Latorre, figlia del marò Massimiliano, non dovesse poter chiedere la mano alla viceispettore di polizia Rosy Grano:



Il pastore ha poi riservato cuoricini a quel suo proselito che cita Vannacci come giustificazione all'odio omofobico, riservando insulti anche al padre della vittima di Carollo:



Peccato non chiarisca perché mai il ministero avrebbe dovuto vietare quell'amore solo perché un pastore modenese disprezza le famiglie gay. E neppure si capisce in che modo l'aver ucciso peccatori indiani dovrebbe rendere "eroe "il maro che piaceva alla Meloni.

Ma dato che Carollo pare avere una predilezione per gli insulti rivolti a Gayburg, dice che i gay non potrebbero capire cos'è una coppia perché non condividono i suoi stessi pruriti sessuali e osano mettere in dubbio il suo sostenere che la donna dovrebbe essere sottomessa al maschio:



Tra i commenti, un suo proselito si è lanciato nel il pastore dovrebbe denunciarci perché osiamo avere opinioni diverse dalle sue, salvo poi suggerire al pastore di nascondere la sua propaganda, quasi fosse ovvio a tutti loro che molte due posizioni sono assai discutibili:



E quel pastore che definiva "liberticida" il contrasto all'odio si premura di dire che ci avrebbe denunciato per le nostre opinioni:



Ma come? Sui social si definisce "commentatore televisivo" che va in giro a frignare che lui si sentirebbe discriminato per come la pensa e poi vorrebbe far arrestare chi non la pensa come lui? E a chi ci accusa di occuparci troppo del pastore, vorremmo far notare che ci limitiamo a replicare ai suoi attacchi. Quindi è un po' ipocrita accusare noi invece di condannare i suoi continui attacchi.
E ci dicano, il loro dire che "la difesa è sempre legittima" dovrebbe valere solo quando un leghista ammazza persone disfermate e non quando si cerca di proteggere degli adolescenti dalla propaganda omofoba di un pastore che invita i genitori omofobia non accettare figli gay?

Arriva poi il solito giocatore dell'MB Sporting Slub di Fiumicino a firmare offese omofobe, ovviamente parlando al femminile per il solo gusto di offendere e mostrarsi omofobo:



Non sappiamo quale strana idea di "democrazia" abbia il signor Vanni, ma certamente non funziona che se un prepotente vuole negare il diritto di esistere ad altre persone, quelle dovrebbero essere costrette a confrontarsi con lui e col suo pastore omofobo per ottenere il permesso di esistere.
E sappiamo anche che gli insulti gratuiti costituiscono reato, motivo per cui forse farebbe bene ad abbassare la cresta e a mostrare il rispetto che noi non abbiamo mai negato loro, pur non condividendo nulla di ciò che dicono.

E dato che i seguaci di Carollo amano fare branco, gli insulti e le offese proseguono:



Arrivano poi altri seguaci a dirsi stupiti che Carollo non predichi in segreto, evidentemente ritenendo che il mondo civile non approverebbe le sue posizioni:



Il nostro auspicio è che le due spose possano denunciare Carollo ed ottenere un risarcimento per le sue offese.
Commenti