La Cei annuncia «controlli anti-gay per i seminaristi». Per Bassetti, i gay sono «acqua sporca»



«Il Papa ha ragione: nei seminari c’è acqua sporca che va tolta. La fragilità umana c’è per tutti». Lo ha dichiarato il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei.
Il termine "acqua sporca" viene utilizzato per indicare i gay, annunciando l'introduzione di «controlli anti-gay per i seminaristi» che hanno il sapore quei test anali che persino l'Arabia Saudita si è decisa a rimuovere .
La Chiesa di Papa Francesco si sta dunque preparando ad una nuova di promozione di odio e violenza contro i gay, con i prelati che fanno la fila a dichiarare che i preti gay divrebbero «preoccupare» più di quelli pedofili o con un Mario Adinolfi che già cerca di sostenere che le due cose debbano essere ritenute sinonimi (una falsità già ampliamente dimostrata, ma evidentemente utile ad un fondamentalista che basa il suo intero fatturato solo sulla promozione dell'odio contro i gay).
2 commenti