Attivisti russi lanciano un database per profilare le violenze commesse dalla polizia



Un gruppo di attivisti russi ha lanciato una campagna online per identificare i funzionari delle forze dell'ordine coinvolti in una violenta repressione contro i manifestanti anti-governativi all'inizio del mese.
Il 9 settembre, la polizia ha arrestato centinaia di persone in tutto il paese a causa delle loro proteste riguardo ai piani del governo per aumentare l'età pensionabile. La polizia è stata filmata mentre picchiava brutalmente i manifestanti, anche minorenni, con i manganelli.
«Il nostro compito principale ora è quello di raccogliere informazioni su ciò che è accaduto prima, durante e dopo il 9 settembre», ha detto Anton Gromov, uno dei coordinatori del gruppo Beware of Them.
Commenti