Condannato il sacerdote che lo scorso anno abusò di una bimba



È lo scorso luglio che don Paolo Glaentzer, parroco della chiesa di San Rufignano a Sommaia, a Calenzano, fu sorpreso da un passante mentre era in auto con una ragazzina di dieci anni, figlia di alcuni suoi parrocchiani. Accusato di abusi sessuali, si difese dicendo che i suoi «erano solo gesti d’affetto» e che non credeva che la bambina «fosse così piccola».
Ora il sacerdote è stato condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione per violenza sessuale. A breve subirà anche un processo canonico, nonostante Costanza Miriano e Riccardo Cascioli comtinuino a spergiurare che la pedofilia nella Chiesa non sarebbe un problema dato che loro si dicono pronti a giurare su Dio che «il problema è l'omosessualità».
1 commento