Amici. Valentina torna in gara perché la Berté voleva l'eliminazione di Mameli



Se è pur vero che molti dei fan di Amici non avranno gradito l'eliminazione di Valentina, appare preoccupante che un reality show così seguito possa veicolare il messaggio che le regole possono essere cambiate a proprio piacimento. Non solo. Si veicola anche il messaggio che le decisioni di una commissione possano essere messe in discussione e che il televoto abbia più valore del giudizio critico espresso da un Rudy Zerby o da una Alessandra celentano.
Fatto sta che, dopo la sua eliminazione, Valentina non se n'è andata ma è stata invitata a tornarsene nella sua casetta per rimanere in gioco. A deciderlo sarebbe stata Loredana Berté.
Se pare evidente che la cantante la preferisse a Mameli, surreale è come abbia rimesso in discussione il voto della giuria attraverso una lettera in cui ha richiesto un nuovo spareggio:

La mia rivoluzione in tre atti a tutela del talento doveva terminare questo sabato con l'uscita di Mameli. E, invece, a causa di una commissione interna che sembra essere senza coscienza e in cerca di consensi facili, è uscito ancora un vero talento: Valentina. Il pubblico ha dimostrato di essere d'accordo con me. Ieri sera, ho avuto il rimorso di aver accettato che fosse tolto il televoto nella seconda manche; nella mia ingenuità, ho voluto ridare un po' di fiducia alla commissione. Ho sbagliato e voglio correre ai ripari. Non mi faccio fregare più: non mi fermo e rilancio! Pretendo che sia il pubblico e solo il pubblico a scegliere. Voglio una sfida diretta, giudicata solo dal televoto, tra Mameli e Valentina. Ho consegnato due buste: una se il pubblico preferirà Mameli e una se il pubblico preferirà Valentina. Le buste saranno aperte in diretta solo dopo la chiusura del televoto, una volta annunciato il vincitore. Fidatevi di me e seguitemi fino alla fine.

A questo punto non si capisce con che logiche la produzione intenda proseguire nelle eliminazioni dei concorrenti dato che, a questo punto, chiunque dovrebbe poter pretendere una seconda possibilità per il proprio beniamino in caso di eliminazione. Ormai siamo ad una fase in cui tutti avranno in mente chi vorrebbero veder vincere, ma non tutti faranno lo stesso nome: se si inizia a far passare il messaggio che i risultati possono essere rimessi in discussione,  chiunque avrà ogni diritto a protestare se ciò non verrà fatto a sostegno del proprio preferito.
Commenti