I gay contrari alle famiglie tradizionali? È l'ultima bufala del fondamentalismo organizzato



Dopo essersi inventati la fantomatica "ideologia gender", le lobby fondamentaliste sono ora impegnate a tenere di far credere agli italiani che i gay sarebbero contrari alle famiglie tradizionali.
In realtà non esiste asserzione più falsa dato che la comunità lgbt ha sempre difeso l'inclusività a di ogni famiglie. Semmai, sino a prova contraria, è il proprio leghista Simone Pillon che cerca di strappare i bambini dalle loro famiglie o che tenta di togliere dignità a qualunque famiglia non sia espressione dei suoi pruriti sessuali.
Ma si sa. Il populismo, il leghismo e l'integralismo devono creare un nemico se vogliono che le suore ridano sguaiatamente mentre raccontano tutte felici che «in Georgia i gay fanno una brutta fine» davanti al loro congresso. E serve il nemico se Gandolfini vuole raccontare che lui starebbe «difendendo» i suoi figli nonostante sua figlia manifesti contro di lui. La paura è potere. La paura crea sudditanza. La paura è la base di ogni regime. E loro paiono saperlo mentre mentono, spergiurano ed aggrediscono.
1 commento