I lettori de Il Giornale: «Chi se ne frega se verranno uccisi. Salvini cacci gay ed ebrei fuori dalle palle»



Il Giornale pare non avere dubbi: quell'extracomunitario non è gay e mentre perché i comunisti sono cattivi impediscono al "comandante" Salvini di poter espellere chi rischia di essere ucciso in virtù del proprio orientamento sessuale. Un'ingiustizia, dato che non se ne può più di quei gay che pretendono persino di poter vivere la propria vita senza rischiare di essere ammazzatoi anche fopo che Pillon ha spiegato che lui reputa la loro esistenza un'intollerabile offesa alal sua religione e a quella "famiglia tradizionale" che dice sia ben rappresentata da quel suo leader che ha rottamato ex moglie madri dei suoi figli per passare dalla soubrette dalla Rai ad una ragazzina che ha vent'anni meno di lui.

L'intento dell'articolo appare già chiaro sin dal titolo: "Milano, espulso afferma di essere gay: marocchino resta in Italia". E se si sa che i lettori de Il Giornale venderebbero loro madre per sentirsi legittimati nel loro odio contro i marocchini, è con toni da cinegiornale che scrivono:

Raggiunto da un provvedimento di espulsione della questura di Milano, non ottempera ad esso e presenta ricorso al giudice di pace per bloccarlo e fare domanda di protezione internazionale.
Protagonista un marocchino, già da anni in Italia, giunto nel nostro paese con un visto per sposarsi. Una storia completamente fittizia, inscenata semplicemente per poter varcare in modo “legale” i confini nazionali. Tanto è vero che, infatti, dopo esser rimasto celibe, aveva ottenuto un permesso di lavoro. Un impiego che perde nel 2017, condizione necessaria per rinnovare il permesso di soggiorno. Ecco perché l’uomo, quindi, fa domanda di protezione internazionale, sostenendo di essere omosessuale, una condizione che lo avrebbe costretto a vivere in clandestinità nel suo paese.

Tra i commenti c'è chi sostiene che l'omosessualità possa essere provata da esami medici o chi inveisce contro le destre che non separano le famiglie dei neri. In un razzismo che si fonde con l'antisemitismo, il pensiero comune è che si debba osannare Salvini perché odia gli stranieri e a loro non frega nulla di chi rischia persecuzioni. A loro interessa solo di sé stessi, in un egoismo assurdo di chi preferisce sia fatto del male al prossimo piuttosto che domandarsi che fine abbiano fatto le promesse sulla cancellazione delle accise dalla benzina. Ed è così che scrivono:

  • Bene, e adesso subito i "ricongiungimenti" con tutta la famiglia marocchina, che attende sussidi, mantenimenti, pensioni e cure sanitarie gratuite. Altrimenti è rassismo.
  • Bene cari gay di tutto il mondo, venite quì nel paese dei bengodi... La sanno lunga, altro che gay.
  • Non solo resta in Italia, ma sarà conteso e ricercato dai media, ne faranno un personaggio e, forse, vincerà il prossimo festival di Sanremo.
  • al giorno d' oggi per avere successo si deve essere gay e comunista, se per caso sei anche ebreo hai tutte le porte aperte e protezioni inimmaginabili.
  • Sentenza sconcertante. Uno si dichiara gay e i giudici gli credono? Precedente pericoloso, rischiamo che tutti quelli che verranno espulsi si dichiarano gay.
  • Non sapevo che i bulicci nord africani fossero diventati razza protetta. Ora sicuramente diranno tutti di appartenere a questa razza in via di estinzione così potranno rimanere a vita in Italia a non fare niente dalla mattina alla sera, tanto paghiamo noi per loro e per i giudici che li proteggono!
  • Bene. Alternativa per vivere fuori dall'Italia: scelga lui il paese ma fuori dalle palle. Quale marocchino può andare in Francia, sua patria putativa.
  • Quindi siamo alla discriminazione degli eterosessuali... a parità di condizioni un eterosessuale viene espulso e un gay no. Risponde al vero che nei paesi musulmani i gay non hanno gran vita facile tuttavia, di certa sottocultura musulmana, per quale motivo dobbiamo farcene carico noi e a nostre spese? Cacciatelo !
  • ora naturalmente aspettiamoci di avere un paio di milioni di africani gay. Tutti gay così non ti rimpatriano... Beh in fondo in fondo... una maglietta rosa su pelle abbronzata non è male dai...
  • Che porti le prove della sua omosessualità. Se io voglio uno sgravio fiscale devo portare le prove della spesa. Perché lui non deve dimostrare nulla?
  • Prima si diceva "Supercalifragilisticexpialidocious ", ora si dice "Sono gay!" ed il miracolo è fatto....
  • Ma quale epidemia ha colpito i giudici ?...
  • Fare una dichiarazione del genere comporterebbe il controllo di uno psicologo, psicoterapeuta, sessuologo etc. che potrebbe risultare determinante.
  • Chiedetegli la prova in caso contrario subito espulso in caso affermativo subito espulso o in alternativa in Francia. Che razza di farabutti pur di rimanere in Italia. E i magistati li difendono pure tanto gli italiani pagano e lavorano....Che schifooooo
  • Prevedo un'invasione di gradite "risorse" gay e lesbiche. Che futura bell'Italia!!!
  • Ci vorrebbe un'ispezione nell'armadietto delle medicine a casa di questa "risorsa" e se gli trovano delle confezioni di "Proctosedil" allora resta in Italia, altrimenti espulsione!
  • Giudici, sarete sempre piu' odiati dagli italiani ..... ma c'è un limite a tutto .....
  • Complimenti all'avvocato, che ha saputo trarre vantaggio per il suo assistito dal marcescente buonismo togato.
  • Questo si che si e' integrato "totalmente" quanti miracoli avvengono nel nostro paese,sicuramente sara' stato sottoposto ha visita urologica ed analisi ormonali
  • Ritratto di No_sinistri
  • Signori gay musulmani, venite in Italia che c'è posto.
  • Mi sa che a prenderlo in quel posto sono sempre gli italiani...
  • Bisogna cambiare subito la legge, gay o non gay deve tornare al paese suo, altrimenti c'è li teniamo tutti qui. Ma perché non possono essere espulsi ???
  • Ogni affermazione deve essere provata... quindi bando alle ciance e... si dia da fare...
  • Ha seguito scrupolosamente il manuale sinistroide alla voce:come rimanere in Italia(a sbafo) anche se non ne hai diritto. Più che gay mi sa di marchetta tira a campà. Chi era quella della ong(intercettata) che dava istruzione ai muslim come rimanere in Italia tanto sono tutti scemi?
  • questa storiella suggerita da qualche cattocomunista del 6 politico, e' stata sfruttata a dovere spesso, anche in sicilia lunedi 8 e' stata sfruttata per dare asilo ad uno che si dichiarava gay. il cd ricongiungimento e' stata una disgraziata trovata di berlusconi. i guai sono nati proprio dal ricongiungimenti familiari, provate a dirlo negli uffici statali preposti a clandestini e stranieri.
  • cecco61
  • Mi può anche star bene ma allora, pubblicamente, abiuri la religione islamica, si metta a mangiare maiale in TV e accetti le conseguenze dell'inevitabile fatwa.
  • Adesso mettetelo con un bel maschietto e controllate se e' vramente gay. Ho qualche dubbio, glielo avranno consigliato gli avvocati, come mossa in extremis.
  • Manca la prova del nove..salamelle e würstel
  • Non è il primo, ci sono già stati casi analoghi di gay che hanno avuto il "diritto d'asilo"; rientrano nei casi di protezione umanitaria (voluta da Prodi per garantire l'accoglienza a tutti, profughi o non profughi).
  • Ci pigliano tutti per i fondelli. E naturalmente giudici anti-italiani e buonisti subito a far finta di credere alle fandonie che questi ci raccontano. Siamo proprio il paese di pulcinella. E' noto il fatto di bengalesi che ottennero l'asilo politico perché si dichiararono omosessuali e una volta ottenuto violentarono una ragazza! Vi sono casi di stranieri che una volta ottenuto il permesso di rimanere in Italia, in quanto si dichiarano omosessuali, poi chiedono il ricongiungimento di moglie e figli! Cose da film di Totò.
  • E poi ci meravigliamo e ci incazziamo quando gli altri Paesi della UE e non solo, non ci prendono sul serio ! Il fatto è che essendo ormai l'Italia diventato un Paese ridicolo gli altri Paesi della UE e non solo, hanno perfettamente ragione !
2 commenti