Mario Palmaro di Provita Onlus e di Giuristi per la vita: «Meglio l'affondamento di un barcone di immigrati che una legge contro l'omofobia»



«Che il parlamento italiano approvi una legge sull'omofobia, è incommensurabilmente ben più grave dell'affondamento di un barcone di immigrati al largo della Sicilia». È quanto hanno affermato i sedicenti pro-life italiani nel corso di una conferenza sulla cosiddetta "teoria gender" organizzato nel 2013 a Verona dalle associazioni Famiglia Domani e Movimento Europeo Difesa della Vita (MEDV).
Si tratta di due organizzazioni che da anni tentano di disumanizzare le persone lgbt al fine di giustificare l'odio contro di loro (per intenderci, Famiglia Domani è l'editore di quella schifezza propagandistica chiamata "Osservatorio gender" che vien promossa da Google News) e che ben presto hanno deciso di adottare lo stesso sistema per tentare di disumanizzazione anche delle persone migranti,
Nel documento, segnalato da  Yàdad De Guerre, possiamo ascoltare le gravissime dichiarazioni rilasciate dall'integralista cattolico Mario Palmaro, già presidente del Comitato Verità e Vita, sostenitore della Marcia per la Vita fin dalla sua prima edizione, co-fondatore di Giuristi per la vita e di Notizie Provita.

Come si legge negli atti di quella conferenza veronese, intitolata "La Teoria del Gender: Per l'uomo o contro l'uomo?", Palmaro disse:

L'approvazione di queste leggi [contro l'omotransfobia, sul matrimonio egualitario, sulle tecniche di procreazione medicalmente assistita] è oggettivamente molto più grave di molte sciagure che oggi attraggono l'attenzione dei mass media laici e cattolici: che il parlamento italiano approvi una legge sull'omofobia, ad esempio, è incommensurabilmente ben più grave dell'affondamento di un barcone di immigrati al largo della Sicilia.

Personaggi come il ministro leghista Lorenzo Fontana erano già vicini a quegli ambienti dato che anche lui contribuì al sostegno delle prime Marcia per la Vita (che nel 2011 era un evento pressoché legato a Forza Nuova) e i la nascita di quegli spin-off che cono andati sotto al nome di Giuristi per la Vita e Notizie Provita (2012). Attraverso Matteo Salvini, almeno quattro rappresentanti di questa lobby verranno mandati in Europa a rappresentare l'Italia.

Clicca qui per guardare il video.
4 commenti