Si è vestito da donna per gioco, il padre massacra a cinghiate il figlio 11enne



I due fratellini stavano giocando con degli abiti presi dall'armadio della madre quando il padre li ha sorpresi e li ha redarguiti per quello che lui "considerava riprovevole". Il più piccolo subito ubbidito mentre il maggiore, di solo 11 anni, ha continuato a girare per casa con addosso alcuni vestiti femminili.
Tanto è bastato a scatenare la furia transofobica dell'uomo, il quale si è tolto la cintura dei pantaloni e ha malmenato con inaudita ferocia il figlio. Gli ematomi rimasti sul braccio sono stati notati dall'educatore di sostegno che ha immediatamente allertato i servizi sociali. La segnalazione ha anche fatto partire la segnalazione in Procura, facendo avviare le indagini.
È successo nel milanese, nel giugno dello scorso anno. Ora si è aperto il processo per l’accusa di abuso dei mezzi di correzione.
1 commento