Due ragazzi gay italiani vittime di un'aggressione omofoba a Valencia



Due ragazzi gay italiani sono stati vittime di un'aggressione omofoba a Valencia, in Spagna. Andrea, 19 anni, e Luca, 25enne, si trovavano nella città spagnola in vacanza quando sono stati aggrediti all'uscita di una discoteca. Sei omofobi li hanno inseguiti e picchiati a pugni e calci al grido di «maricon».
«È stata un’aggressione omofoba -denuncia Fabrizio Marrazzo, responsabile di Gay help line- È successo nella notte di ieri all’uscita da un locale. Gli urlavano contro frasi "Fucking Asshole, Fucking Bitch". Luca ha cercato di difendere l'amico Andrea ed ha ricevuto pugni e calci anche sul viso riportando contusioni e ferite ovunque. Ci riportano i media locali che anche un’altra coppia straniera ha rischiato di essere aggredita dallo stesso gruppo, ma fortunatamente è riuscita a scappare su un taxi. I ragazzi si sono rivolti al servizio di Gay Help Line, e dopo essere stati soccorsi sporgeranno denuncia presso il consolato italiano. Chiediamo alla Farnesina di attivarsi per dare il massimo supporto ai ragazzi ed evitare che gli aggressori restino impuniti».
l?aggressione è stata anche documentata da alcuni residenti che hanno assistito alla scena dai balconi del palazzo di fronte e che hanno e hanno provato a scacciare gli aggressori minacciando di chiamare la polizia.

Commenti