Rifiutata dai genitori perché ama un'altra donna. Sabato sarà a C'è Posta per Te



È la storia di una ragazza rifiutata dalla sua famiglia perché lesbica quella che Maria De Filippi proporrà sabato a C'è Posta Per Te.
In quel Paese che patrocina i gruppi anti-gay e in cui Mario Adinolfi continua negare l'esistenza dell'omofobia, una ragazza sarà in studio a battersi contro i pregiudizi da loro promossi dinnanzi ad una madre, un padre e un fratello l'avrebbero allontana solo perché incapaci di accettare il fatto che stesse per sposarsi con una donna.

«Io lo so che non è facile accettare il fatto che sto sposando una donna, però Deborah mi rende felice». Sono queste le parole anticipate sui social. E se ancora non si conosce se la busta verrà aperta e se il pregiudizio verrà sconfitto, è già chiaro sin da ora che l'occasione permetterà di portare il tema in prima secreta davanti a milioni di telespettatori.

Clicca qui per guardare il video.
1 commento