CasaPound esulta per la partecipazione di Salvini al World Congress of Families di Verona



CasaPound esulta davanti alla partecipazione di Matteo Salvini al World Congress of Families di Verona. E lo fa sottolineando come i riferimenti scelti dal leghista sembrino scritti da Gianfranco Amato o da altri ideologi del fondamentalismo organizzato.

Il Primato Nazionale scrive tutto tronfio:

E’ il più acclamato al Congresso delle famiglie di Verona. “Matteo! Matteo!” urla la folla quando Salvini fa il suo ingresso al Palazzo della Gran Guardia, sede del convegno bollato come “medievale” da sinistra, mondo Lgbt e 5 Stelle. Il ministro dell’Interno scalda da subito i cuori della platea. “Leggevo La fattoria degli animali di Orwell perché stiamo vivendo oggi il pensiero unico, lo psicoreato, il ministero della verità, la neolingua. Oggi parlare di mamme e papà sarebbe uno psicoreato”.

Esatto. Salvini non ha usato il suo solito gergo, ma è ricorso agli slogan propri del movimento integralista. Ed ancora, Salvini ha spalleggiato chi dice che i fatti contino meno della propaganda e che se Coghe nega che il cielo è blu, bisogna credergli ciecamente in virtù di come lui dica che l'aver ingravidato quattro volte sua moglie faccia curriculum:

Salvini non ha digerito le polemiche nate intorno alla kermesse veronese, montate ad arte dalla stampa allineata al pensiero unico: “Per fortuna ora posso parlare attraverso la rete, senza l'informazione truccata che passa attraverso le redazioni dei giornali”, ha detto il ministro dell’Interno. “Sono venuto nonostante le polemiche. Mi hanno chiesto “ma veramente vai a Verona?”. Manco se andassi a congresso molestatori. A chi dà fastidio la parola mamma o la parola papà? Il problema è solo suo”.

In un paragrafo intitolato "No alla sostituzione etnica", il giornale di Casa Pound incalza:

Senza citarla esplicitamente Salvini ha anche affrontato la questione della Grande Sostituzione. “Oggi se ne sono accorti, forse per sbaglio, anche al Corriere della Sera, dove hanno scritto che gli italiani non fanno più figli perché non hanno un lavoro stabile. Per certa gente il ragionamento è questo: gli italiani non fanno figli? Nessun problema, te li mandiamo ventenni sui barconi“, ha attaccato il ministro dell’Interno che ha rivendicato i risultati positivi in termini occupazionali grazie a quota cento. “Queste persone che vengono in Italia non hanno radici e non hanno futuro, dobbiamo impedire lo sradicamento. Per questo a breve tornerò in Ghana, per mettere soldi veri nel futuro della loro terra”.

Insomma, lui sarebbe razzista perché è buono e crede alla favola per cui basterebbe pagare dei governi non democratici per risolvere i problemi dei cittadini.
4 commenti