Cristiani litigano nella loro parrocchia. Destre ed integralisti cattolici parlano di vandalismo anticristiano da parte di extracomunitari



Forse non c'è modo migliore per trovare un'ostentazione dell'odio che far visita al profilo social di don Lazzara, ossia del sacerdote anti-gay che spalleggia da anni le pretese dei movimenti integralisti. i
A Cesena, due parrocchiani rumeni che si erano ubriacati dopo i festeggiamenti della pasqua ortodossa hanno devastato la loro chiesa. Ma per la destra sopranista, si sarebbe trattato di un atto di vandalismo anticristiano da parte di extracomunitari:



Ad unirsi alla loro falsa testimonianza è anche don Lazzara, il quale racconta che «due stranieri» avrebbero «profanato la Chiesa dell'Istituto Lugaresi di Cesena». Poi, ricorrendo al solito vittimismo dell'integralismo, aggiunge pure che : «Naturalmente i media per non creare altro "clima d'odio a sfondo religioso", derubricherà questo atto sacrilego alla capacità di non intendere degli aggressori».


Peccato che, come spiega Open, tale tesi sarebbe stata smentita da Marco Censi, ossia direttore dell'Istituto dei Lugaresi di Cesena. Ad Adnkronos, dichiara: «Sono stati due romeni ubriachi, dopo i festeggiamenti della pasqua ortodossa, a introdursi nella chiesa dell'Istituto dei Lugaresi a Cesena. Hanno rotto vetri e alcune panche, si sono tagliati. Ma gli estremisti islamici non c'entrano nulla [...] i festeggiamenti per la Pasqua ortodossa sono andati avanti fino a tarda notte. Quelle due persone avevano bevuto troppo».

A raccontare versioni riviste e corrette della vicenda troviamo anche il sito di disinformazione xenofobo e omofobo Voxnews il quale riporta solo alcune parti della vicenda ed evita di informare i propri lettori sulla nazionalità e religione dei due ubriachi.

Tra i commenti raccolti da open, troviamo chi inneggia al Duce e chi scrive:





2 commenti