È morto Giuseppe Ciarrapico. Si vantava di odiare i gay

Giuseppe Ciarrapico

È morto, all'età di 85 anni, Giuseppe Ciarrapico. Ex senatore di Forza Italia, l'imprenditore non ha mai nascosto la sua simpatia per il fascismo e il suo profondo odio contro interi gruppi sociali.
Nel 2012, durante il suo mandato da senatore, dichiarò: «Due gay che si baciano mi fanno schifo. Durante il fascismo venivano mandati a Carbonia, scavavano e stavano benissimo. Oggi non vale nemmeno la pena mandarceli. Ho un forte odio pe’ i gay. Mi danno fastidio, che ce posso fa’? So’ come Berlusconi io, mi piacciono le donne».
Proponendo i pensiero che oggi è il senatore leghista Simone Pillon a sbraitare con fiero orgoglio omofobico,  è nel 2008 che non si trattenne dal farci sapere che la sua ostentata passione sessuale nei confronti delle donne lo facesse sentire legittimato a dire che «la famiglia è una sola, quella fondata sul matrimonio tra un uomo ed una donna, il resto è ciarpame da non prendere neanche in considerazione».
In quella prassi tutta italica per cui la morte cancellerebbe ogni colpa, tutti i partiti dicono che gli mancherà quel grand'uomo fascista che voleva mandare al confino i gay.
2 commenti