Pillon fa la vittima. Dice che gli impediscono di pregare e di essere il cristiano più cristiano tra cristiani



Simone Pillon continua a ripetere che lui si sente "cristiano". Se non è chiaro se il suo ripeterlo ossessivamente derivi dal fatto che non ci crede manco lui, surreale è come sia ricorso al suo consueto vittimismo dopo le polemiche per le offese contenute in un vergognoso elogio funebre che il leghista ha pubblicato contro Vittorio Zucconi.
Ribaltando la frittata e sostenendo che il problema non fosse il suo premetter che ritenesse che l'anima di Zucconi necessitasse delle sue preghiere in quanto non conforme alla sua ideologica politica, il leghista si è messo a sbraitare che qualcuno vorrebbe impedirgli di "pregare". Strano, perché la sua lamentela è arrivata nel giorno in cui il suo collega leghista Lorenzo Fontana si è messo ad invitare i fondamentalisti a pregare contro i gay in una conferma dell'suo politico che la Lega è solita fare della religione come mezzo di legittimazione delle discriminazioni.

Dalla sua pagina Facebook, Pillon si è messo a sbraitare:


Chissà, forse ha avuto una visione mistica dato che pare un po' surreale il suo tentare di giustificare le frasi scritte attraverso le polemiche che ne sono seguite. Come può aver attaccato Repubblica sulla base di quello che è stato detto dopo? E com'è possibile che Pillon accusi sempre tutti di fare qualcosa contro di lui quasi si credesse il centro dell'universo?
Si fosse risparmiato quelle patetiche parole, nessuno gli avrebbe detto nulla...

E non meno surreale è come Pillon voglia farci credere che tutti sarebbero degli idioti e che nessuno abbia compreso quanto cristianesimo ci sia dietro quelle parole che hanno schifato mezza Italia. Stando ai giornali, infatti, l'evidente significato di quel messaggio era un altro:




Ma se alle europee Casa Pound e Forza Nuova sono caduti rispettivamente al 0,3% e 0,2%, o dovremmo presupporre che i fascisti sono spariti o possiamo pensare abbiano votato un altro partito. E davanti a queste parole, qualcuno potrebbe anche sorgere un dubbio su chi abbiano votato...
1 commento