Politico anti-gay beccato in un locale gay mentre mette una banconota negli slip di un cubista



Aaron Schock è un politico statunitense che ha basato gran parte della sua carriera tra i repubblicani su una retorica omofoba. Si dichiara un conservatore convinto e sui è opposto con forza alla legalizzazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso. Ha difeso la legge che vietava ai militari di poter dichiarare la propria omosessualità.
Noto in tutto il Paese per le sue posizioni anti-gay, il politico è stato sorpreso in un locale gay di Città de Messico mentre ha passato gran parte della serata ad ammirare un cubista sino a quando non si è avvicinato a lui per infilargli una banconota nelle mutande:



Ma non è tutto. Il politico anti-gay si è pure fatto beccare mentre cercava incontri su Grindr, con tanto di filmati espliciti che venivano inviati alle persone che cercava di rimorchiare.
Pare dunque riconfermarsi la teoria per cui non c'è peggior omofobo di un gay represso che vive in ambienti conservatori in cui non verrebbe mai accettato se qualcuno scoprisse che non è eterosessuale come finge di essere.

Immagini: [1] [2] [3] [4]
2 commenti