Trafficava droga. La questura sequestra un milione a Luca Lucci, l'ultrà milanista celebrato da Salvini



Già arrestato nel maggio 2018 per spaccio in concorso, Luca Lucci è l'ultras del Milano che venne celebrato lo scorso dicembre da Matteo Salvini. Ora la divisione anticrimine della Questura di Milano ha proceduto al sequestro di beni per circa un milione di euro in beni: un complesso immobiliare di due piani di recentissima costruzione con autorimessa, un'autovettura modello Audi Q5, alcuni conti correnti e lo storico ritrovo degli ultras del Milan denominato  "Clan 1899" di Sesto San Giovanni.
«A seguito degli accertamenti patrimoniali –si legge in una nota della questura– è emerso che traeva le sue principali fonti di sostentamento dal traffico degli stupefacenti» e «fin dalla giovane età ha stretto consolidati legami con la criminalità organizzata legata al mondo del traffico di stupefacenti e inoltre annovera precedenti per gravi reati contro la persona, in relazione alla sua appartenenza al mondo ultras».
Commenti