Jacopo Coghe continua ad abusare dei bambini per creare un falso nemico



Il fondamentalista Jacopo Coghe vuole creare un nemico e non ha remore nell'usare i bambini per i suoi scopi. Nel momento stesso in cui dichiara che qualcuno vorrebbe «distruggere la famiglia», dovrebbe quantomeno fare nomi e indicare caso specifici. Peccato non lo faccia, incurante di come l'unica evidenza è che siano lui e la sua lobby a tentare di distruggere le famiglie altrui attraverso il tentativo di togliere dignità e protezioni al bambini a loro sgraditi.
E se dovessimo generalizzare come fa lui, ogni singolo caso che mostra un genitore etero che fa del male ai propri figli dovrebbe poter essere usato contro di lui e contro la sua famiglia. Potremmo dire che gli etero stuprano le figlie o che lanciano i bambini dalle finestre... ma ciò ci porterebbe a doverci abbassare alla depravazione della sua propaganda.

Citando Mario Giordano cone "autorevolissima" fonte del suo attacco, il nemico delle famiglie scrive sui social:


Da notare è come i suoi seguaci ostentino i loro pregiudizi, teorizzando fantomatiche supremazie non dissimili da quelle che teorizzò il nazismo. Il tutto nel nome di un tizio che di lavoro tenta di promuovere omofobia ed intolleranza, sbraitando e inveendo come un indemoniato contro le famiglie e contro la vita.
1 commento