Prima gli amici. Ad Apricena finisce agli arresti l'ennesimo amministratore leghista



Il sindaco Leghista di Apricena, in provincia di Foggia, è stato arrestato insieme a vari imprenditori e amministratori locali. Grazie alla sua dialettica populista, il leghista Antonio Porenza (nella foto insieme a Matteo Salvini) era stato votato da oltre il 70% degli elettori. Ma non appena salito al potere, il populista avrebbe anteposto gli interessi dei suoi amici a quello degli italiani, aiutando un suo amico imprenditore nell'aggiudicazione delle gare pubbliche.
La guardia di finanza lo ha arrestato e posto ai domiciliari indieme al suo amico. Per altre 12 persone, tra pubblici ufficiali e professionisti, sono scattate le misure interdittive.
Tutti sono ritenuti responsabili di reati contro la pubblica amministrazione, la par condicio imprenditoriale, la fede pubblica ed il patrimonio.
2 commenti