Stella Manente pubblica il messaggio: «I gay non sono degni di nessun diritto né di nessun rispetto»



Viviamo in un Paese in cui il ministro degli interni insegna ai giovani che il bullismo paga e che basta dare libero sfogo a tutto il proprio odio per poter sostenere di avere ragione. Non dobbiamo dunque stupirci se la signora Stella Manente ha risposto a chi l'ha criticata per le sue frasi su Hitler che avrebbe dovuto sterminare i partecipanti al Milano Pride attraverso la pubblicazione di un messaggio in cui un tale le avrebbe dato ragione sul fatto che i gay sarebbero dei perverti e che lei faceva bene a chiederne lo sterminio.

Fermo restando che il signore farebbe bene a spiegare dove avrebbe visto ciò che descrive dato che i presenti non hanno visto nulla di tutto ciò (e che diamine, tutti i fondamentalisti dicono di vedere uomini nudi ovunque mentre i gay si trovano sempre tra gente vestita e che mando allunga le mani come questo depravato sostiene abbiano fatto con lui).
Fatto sta che la signora Manente  ha voluto riconfermare tutta la sua strafottenza e per la sua sostentata omofobia:




E se davanti ad un simile cumulo di stupidaggini c'è da domandarsi chi sia l'autore di quel messaggio d'odio al fine di poterlo denunciare per diffamazione aggravata, la signorina sembra ormai una cagna che abbaia rabbiosa.
1 commento