Taormina, esponente leghista vandalizza l'opera di Tvboy dedicata a Carola Rackete

Giuseppe Perdichizzi

Lui si chiama Giuseppe Perdichizzi ed uno quei «terroni» contro cui Matteo Salvini era solito inveire con la bava alla bocca. Esponente del Carroccio siculo, si è pubblicamente vantato di aver scandalizzato un'opera d'arte di Tvboy dal titolo "Santa Carola protettrice dei rifugiati".
Nel murales era ritratta la giovane capitana tedesca con una borsetta del pronto soccorso ed un bimbo africano dotato di giubbotto di salvataggio in braccio. Il leghista ha imbrattato il volto della capitana e l'intera opera con una bomboletta spray, evidentemente certo che quel gesto di incivilità non sarebbe mai finito sulla gogna mediatica del ministro leghista Salvini.
L'uomo ha anche affisso un volantino scritto in un italiano stentato e sgrammaticato, nel quale dichiara: «Noi stiamo col lo Stato italiano e la guardia di finanza, gli assassini in galera. Prima l'Italia e gli italiani e con chi li difende. Grazio Matteo».
Ora c'è da augurarsi che il vandalo possa essere indagato per aver imbrattato e danneggiato i muri della città o che la Guardia di Finanza possa querelarlo per avergli attribuito frasi mai pronunciate).

Immagini: [1] [2] [3] [4]
4 commenti