M5S Lombardia sul mancato patrocinio al Pride: «Quella di Fontana è una scelta antistorica»



«Fontana sbatte la porta in faccia ai diritti civili. Il pride è una manifestazione che accoglie, integra e diffonde la cultura del rispetto per tutte e tutti. Dopo l’orribile sparata sulla razza bianca Fontana nega quello che in una regione all’avanguardia dovrebbe essere un patrocinio dovuto. Fontana, come altri Presidenti, farebbe bene a partecipare alla manifestazione insieme a migliaia di lombardi che chiederanno uguaglianza, diritti e libertà.
La sua è una scelta antistorica, che vuole riportarci al medioevo del pregiudizio e della discriminazione. Il Gruppo M5S Lombardia è determinato a lavorare per la difesa dei diritti LGBT. La Lombardia e Milano sono, da sempre, città simbolo della lotta per i diritti umani, e i pride difendono conquiste di parità tutt’altro che scontate».
È quanto dichiara Monica Forte, consigliera regionale del M5S Lombardia, dopo che Attilio Fontana ha annunciato di non voler patrocinare il Pride di Milano mentre offrirà pieno appoggio ai gruppi anti-gay vicini all'estrema destra integralista.
3 commenti